20 maggio – Giornata mondiale delle api

16 maggio 2018

conte d'attimis maniagoLo scorso 20 dicembre 2017 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York ha unanimemente adottato la risoluzione che proclama il 20 maggio la Giornata Mondiale delle Api. Ogni anno, il 20 maggio l’attenzione della popolazione mondiale sarà richiamata sull’importanza di preservare le api e altri impollinatori, sarà ricordata la loro importanza per l’intera umanità ed i governi si impegneranno ad intraprendere azioni concrete per la loro protezione. Basti ricordare che nel Regno Unito ad esempio dal 1900 circa 20 specie di api si sono estinte e altre 35 sono attualmente a rischio.

Secondo il Dipartimento per l’Ambiente, gli Alimenti e gli Affari rurali, tra il 1980 e il 2010 il 51% delle specie di impollinatori — comprese tutte le specie d’api e le vespe — è diventato meno diffuso, con una riduzione della popolazione del 36%. Le minacce alla diversità delle popolazioni di api includono il cambiamento climatico, la scomparsa del loro habitat e l’uso di pesticidi a base di neonicotinoidi (sostanze utilizzate per la concia delle sementi). Promotrice dell’iniziativa la Slovenia che ha voluto ricordare a tutti l’importantissimo ruolo svolto da questi insetti e la cui proposta è stata sostenuta da da 115 Stati membri delle Nazioni Unite tra cui Stati Uniti, Russia, Canada, Cina, India, Brasile, Argentina, Australia e Unione europea. La data del 20 maggio, è stato precisato, è stata scelta sia perché in quel periodo dell’anno è maggiore l’attività delle api nell’emisfero boreale, sia perché è la data di nascita del pioniere dell’apicoltura nell’impero austro-ungarico, lo sloveno Anton Jansa (1734-1773). Sostenere la protezione delle api e altri impollinatori significa difendere la biodiversità, ma anche combattere la lotta alla fame nel mondo: un terzo del cibo prodotto a livello globale dipende appunto dal lavoro d’impollinazione delle api.

conte d'attimisIl “logo dell’Ape” (Sqnpi), istituito dal Ministero delle politiche Agricole Alimentari e Forestali, simboleggia l’adozione, da parte della nostra azienda, di un sistema di produzione di qualità, controllato dalla Regione Friuli Venezia Giulia, improntato al rispetto di criteri e di norme che riducono al minimo l’uso delle sostanze chimiche, pesticidi e fertilizzanti, in ossequio ai principi di salvaguardia ambientale e di tutela della salute degli operatori e dei consumatori. Lo scopo di tale scelta produttiva è garantire una qualità del prodotto significativamente superiore alle norme correnti nell’ottica di un minor impatto verso l’uomo e l’ambiente.

Scopri il nostro sistema di certificazione al link.

Le nostre news

le news, gli eventi e le rassegne stampa

Info & Contatti

dove siamo, come contattarci e come prenotare

Conte d'Attimis - Maniago

Via Sottomonte 21 - 33042 Buttrio - UD

Contatti

Tel: +39 0432.674027
Fax: +39 0432 674230
E-mail: info@contedattimismaniago.it
Signora Emanuela.

Referente per le visite

Alberto d’Attimis – Maniago M.
Lingue parlate: Inglese – Tedesco – Francese
Ospitalità massima: 50 persone

Parcheggio: Sì
Posti auto: 20/30
Parcheggi pullman: 2/3

Sala per degustazione: Sì
Posti a sedere: 50
Pernottamento: No

Periodo d'apertura

La cantina è visitabile su prenotazione dal lunedì al sabato mattina.
Chiusura estiva: informiamo i gentili clienti che il Punto Vendita sarà chiuso dal 05/08 al 20/08 2017

Orario d'apertura

Dal lunedì al venerdì
dalle 8.30 alle 12 e dalle 13.30 alle 17.30
Sabato
dalle 8.00 alle 12.30
Per eventuali esigenze fuori da questi orari
prego contattarci preventivamente
telefonando al numero 0432/674027.

Come raggiungerci
Conte D'Attimis Maniago - Via Sottomonte, 21 - Buttrio (UD), Italy

Contattaci

 Accetto i termini della Privacy Policy